You seem to be located in <country>

Go to your TENA market site for local information.

Lingua
DE | FR | IT |

Il mio caro necessita di un’assistenza costante

Una donna anziana seduta in compagnia di una donna giovane – Come prendersi cura di una persona cara che ha bisogno di un’assistenza costante
Il modo in cui ti prendi cura della persona a te cara dipende dalle sue condizioni fisiche e da quanto aiuto richiede da te.
 
Non è in grado di alzarsi da sola e stare in piedi? Trascorre la maggior parte del suo tempo a letto? Ha bisogno di assistenza per vestirsi e lavarsi? Se rientra in una di queste descrizioni, questa sezione fa al caso tuo. Qui potrai trovare consigli pratici su come assisterla al meglio.

Una corretta igiene

Una delle cose essenziali che puoi fare per la salute e il comfort della persona cara di cui ti prendi cura è aiutarla nell’igiene personale. Trattandosi però di una sfera molto personale, alcuni caregiver provano imbarazzo all’inizio. Per quanto ti possa sembrare difficile, aiutare la persona a te cara nell’igiene è uno dei momenti più gratificanti dell’attività assistenziale e potrebbe persino rafforzare la vostra relazione.

La cura della pelle degli anziani

Come saprai, con l’avanzare dell’età anche la nostra pelle invecchia. diventando molto fragile. Per questo, le persone anziane hanno bisogno di routine di igiene particolari, appositamente studiate per la loro pelle delicata. Questo vale soprattutto per chi soffre di incontinenza, poiché l’urina e le feci possono irritare e danneggiare l’epidermide. Un’adeguata protezione e una detersione delicata possono contribuire a prevenire infezioni e irritazioni cutanee. Oltre a essere rilassanti, le routine di igiene aiutano la persona cara di cui ti occupi a sentirsi bene, pulita, fresca e a proprio agio al punto da aumentare persino la sua autostima. 
 
Tre sono i momenti da considerare quando ci si prende cura della pelle di un anziano: detersione, rigenerazione e protezione. É qui che la linea igiene TENA può venire in tuo aiuto, in quanto appositamente studiata per la fragile pelle degli anziani.

Lesioni della cute e piaghe da decubito

Come già accennato, è consigliabile proteggere la pelle degli anziani da feci e urina, che possono avere effetti particolarmente fastidiosi. Ogni giorno, durante l’igiene della persona a te cara, controlla la condizione della sua pelle. In questo modo, al primo segno di lesione, potrai intervenire evitando che la situazione peggiori. Per consigli pratici su come prendersi cura della pelle di una persona incontinente, visita la sezione Incontinenza e igiene.
 
La persona di cui ti occupi potrebbe dover rimanere a letto per lunghi periodi ed essere incapace di cambiare posizione regolarmente. In tal caso, la sua cute sarà più esposta al rischio di lesioni e potrà sviluppare ulcere da pressione e piaghe. Puoi evitare che questo accada aiutando la persona a te cara a cambiare spesso posizione. Insieme potrete gestire questa condizione camminando per casa per fare un po’ di sano esercizio. Potrebbe essere inoltre piacevole per entrambi praticare un breve massaggio per rinvigorire i suoi muscoli e alleviare la pressione causata dalla permanenza a letto. Per maggiori informazioni sulla prevenzione delle piaghe da decubito, rivolgiti al tuo medico.

Prodotti per l’incontinenza

La persona di cui ti stai occupando trascorre la maggior parte del suo tempo a letto? Ed è anche incontinente? In questo caso, sarebbe meglio utilizzare delle specifiche protezioni per incontinenza, come i tradizionali ausili assorbenti o i prodotti a cintura della linea Flex, pensati per offrire protezione contro le perdite di urina da moderate a pesanti.
 
Per trovare il prodotto per incontinenza giusto con il livello di assorbenza più adatto alla persona di cui ti prendi cura, utilizza il selettore interattivo di prodotti TENA.

Sollevare e spostare la persona a te cara in sicurezza

La persona di cui ti occupi potrebbe avere bisogno del tuo aiuto per scendere dal letto. Sollevare e spostare la persona cara di cui ti occupi può sottoporre la tua schiena a grandi sforzi. È possibile ridurre il rischio di infortuni, comprese quelli alle spalle, imparando le tecniche di sollevamento sicure e tenendo in considerazione l'ergonomia in tutte le fasi dell'assistenza.

Passeggiare per casa

Se la persona cara di cui ti occupi può muoversi, anche se con il tuo sostegno, è buona cosa aiutarla a mantenersi mobile. Anche soltanto un minimo esercizio, purché regolare, aiuterà i suoi muscoli a rimanere attivi, oltre a risollevarle il morale. Prima di far questo, però, è importante che tu predisponga la tua casa affinché si possa muovere in sicurezza. 

Dieta sana e assunzione di liquidi

La persona di cui ti occupi potrebbe decidere di bere meno per non dover andare spesso in bagno. Così facendo però, non farebbe che peggiorare la situazione, rendendo la sua urina più concentrata e aumentando i rischi per la sua salute. Cerca di incoraggiarla a bere normalmente, assecondando la sua sete naturale. 
 
Altrettanta considerazione merita il momento dei pasti. Vale la pena ricordare che il momento del pasto è molto più che il semplice atto del nutrirsi. È anche un’occasione di socializzazione, qualcosa che tu e la persona cara di cui ti occupi potere fare insieme. Magari potresti invitare qualche amico o altro componente della famiglia a mangiare con voi, per fare quattro chiacchiere e qualche risata insieme. Stare in compagnia avrà un effetto positivo sulla salute e sul morale della persona a te cara. 

Sentirsi in contatto con gli altri

A prescindere dall’età, a tutti piace farsi tenere la mano, grattare la schiena o accarezzare dolcemente il corpo. Stare semplicemente in contatto con membri della famiglia o con amici è un toccasana. Quando si sta da soli per la maggior parte del tempo, queste sensazioni diventano ancora più importanti.
 
I caregiver professionisti dicono che anche fare insieme piccole cose e attività banali può aiutare a rallegrare la giornata della persona di cui ti prendi cura.

Non esitare a chiedere aiuto

Ogni volta che si parla con un caregiver professionista, la sua prima raccomandazione è quella di cercare l’aiuto e il sostegno altrui, rivolgendosi a familiari, amici, amministrazioni locali o servizi pubblici. 

What are cookies?

Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet.