Lingua
DE | FR | IT |

Incontinenza – Informazioni introduttive


Un uomo su quattro sopra i 40 anni* ha episodi di perdite urinarie, note anche come incontinenza. Il modo migliore per trovare una soluzione all’incontinenza è capire come funziona.

Un uomo su quattro ha episodi di perdite urinarie

I tipi più comuni di incontinenza

Esistono numerosi tipi di incontinenza, ma i più comuni sono l’incontinenza da urgenza e il gocciolamento (noto anche come gocciolamento post-minzione e gocciolamento terminale), anche in forma combinata. Altri tipi di incontinenza sono l’incontinenza urinaria da rigurgito (una fuoriuscita involontaria in caso di vescica piena, spesso causata da problemi di prostata ingrossata) e l’incontinenza da sforzo. Il modo migliore per determinare il tipo di incontinenza nel tuo caso è consultare un medico, che potrà anche aiutarti a individuare il trattamento adatto a te. Consultandoti con un medico potrai inoltre escludere che le perdite urinarie siano un effetto secondario di altri disturbi.


Incontinenza urinaria da urgenza

Consiste in fuoriuscite involontarie accompagnate da un bisogno intenso di urinare. Le cause di questo disturbo possono essere numerose. Spesso il problema è dovuto a un’iperattività dei muscoli detrusori, cioè i muscoli volontari dello sfintere. Questa provoca contrazioni involontarie, e la produzione di impulsi nervosi che vengono trasmessi al cervello innescando la sensazione di dover urinarie quando non è necessario. In alcuni casi la causa sottostante potrebbe essere un’irritazione della vescica dovuta a un’infezione o la presenza di calcoli renali. L’incontinenza potrebbe rappresentare anche una complicanza di una malattia a carico del sistema nervoso (ictus, morbo di Parkinson o sclerosi multipla).


Incontinenza urinaria da sforzo

Si manifesta come perdite involontarie dovute a sforzo o affaticamento della vescica (per esempio quando si tossisce, si ride o si starnutisce). Lo sfintere o i muscoli del pavimento pelvico e i legamenti che sostengono la vescica sono troppo deboli per trattenere l’urina. Questo tipo di incontinenza si verifica principalmente nelle donne, ma anche circa l’1% degli uomini può svilupparlo dopo un intervento chirurgico alla prostata.


Come stare meglio

Puoi migliorare il controllo della vescica utilizzando diverse strategie, per esempio con gli esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico e modificando il tuo regime alimentare. Il modo migliore per iniziare a riprendere il controllo è consultare il tuo medico, che potrà aiutarti a trovare la soluzione più adatta a te.

Inoltre, puoi visitare la nostra area esercizi e le pagine dei consigli e suggerimenti per saperne di più.


*Secondo un’indagine condotta da SCA nel 2012, su uomini di più di 40 anni in USA, Regno Unito, Germania, Italia, Russia e Mexico. Dati archiviati non pubblicati.

Articoli correlati

Tipi e cause

Quali sono le cause e i tipi delle perdite urinarie?

Tipi e cause dell’incontinenza e delle perdite urinarie

Domande più frequenti

RICHIEDI UN CAMPIONE GRATUITO

What are cookies?

Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet.