Glossario

Fai clic sugli intervalli di caratteri qui sotto per visualizzare i termini e le relative spiegazioni.

Menopausa

Il periodo in cui si verifica la cessazione definitiva dell'attività mestruale

Esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico

Esercizi che prevedono la contrazione e il rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico. Lo scopo degli esercizi è rafforzare i muscoli e consentire una maggiore pressione della chiusura dell'uretra.

Incontinenza da sforzo

Debolezza vescicale che si verifica in caso di sforzi fisici improvvisi come tossire, starnutire, ridere, fare esercizio fisico o sollevare un peso. Normalmente è caratterizzata da piccole perdite di urina ed è generalmente connessa a un indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.

Vescica ipoattiva (o "pigra")

Se la vescica è poco attiva, trattiene una quantità di urina superiore al normale. Poiché non è possibile capire quando la vescica è piena, con l'aumentare della pressione nella vescica si perdono delle piccole quantità di urina.

Minzione

L'atto di urinare (eliminazione o passaggio di urina).

Prostata

Ghiandola maschile situata alla base della vescica e che circonda l'uretra. Produce un fluido al momento dell'eiaculazione. Talvolta nei soggetti più anziani, la ghiandola si ingrossa e ostruisce il condotto urinario. Tra i sintomi potrebbe esserci un flusso scarso di urina

Enuresi

L'enuresi (perdita urinaria notturna) è la perdita involontaria di urina. Quando si verifica durante il sonno viene definita enuresi notturna.

Incontinenza da urgenza

Nota anche come vescica iperattiva, è il tipo di incontinenza più diffuso tra gli uomini. Si avverte improvvisamente il bisogno di urinare e la vescica espelle involontariamente urina. Il problema normalmente è dovuto a un'interferenza nei segnali nervosi tra la vescica e il cervello, spesso collegata a una prostata ingrossata o ai postumi di un intervento chirurgico alla prostata.

Si potrebbe sentire il bisogno di urinare più frequentemente rispetto alle consuete 4-8 volte al giorno e potrebbe avvenire anche di notte. Tuttavia, in alcuni casi è possibile "addestrare" la vescica in modo tale da urinare meno di frequente ed evitare la minzione durante la notte.

Incontinenza mista

Come suggerisce il nome, presenta sintomi misti. Generalmente si tratta di una combinazione di incontinenza da sforzo e incontinenza da urgenza. Se si soffre di entrambi i tipi di incontinenza, è normalmente uno dei due a causare, però, il maggior numero di problemi, quindi ci si dovrà concentrare innanzitutto sul sintomo più frequente.

Incontinenza urinaria

Difficoltà a controllare la vescica che può causare una perdita involontaria di urina.

Muscoli pelvici

I muscoli del pavimento pelvico formano un'ampia fascia che si estende dall'osso pubico, sul davanti, fino alla base della spina dorsale, sul retro.

Gocciolamento post-minzione

Si verifica quando la vescica non è completamente vuota e continua a gocciolare al termine della minzione. Si tratta di un problema comune anche in caso di ingrossamento della prostata o indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.

Disfunzioni vescicali neurologiche

I danni subiti dai nervi in seguito a una malattia possono influenzare il modo in cui il cervello e la vescica comunicano tra loro. Ne deriva l'impossibilità di controllare la vescica o di svuotarla completamente.

Incontinenza funzionale

Si tratta dell'impossibilità di raggiungere il bagno in tempo a causa delle difficoltà causate da malattie fisiche o mentali

Incontinenza da rigurgito

Flusso costante o episodico di urina normalmente dovuto a un'ostruzione o a un danno nervoso.