La Bacheca

Visite a domicilio per una casa sicura

Per ridurre il pericolo di cadute in anziani già ricoverati in precedenza per fratture è sufficiente la visita di un terapista. Secondo uno studio italiano gli opuscoli sulle norme di cautela consegnati prima della dimissione e il colloquio con gli operatori per descrivere la propria casa sono già in grado di dimezzare il numero di cadute. La visita circa 20 giorni dopo il ritorno a casa permette al terapista di vedere ciò che la paziente ha raccontato e di intervenire concretamente per modificare l'ambiente.

Dormire bene? UN SOGNO !

Anche se a volte possono essere legate allo stato di salute, nella maggior parte dei casi le alterazioni del sonno sono normali conseguenze dell'invecchiamento. Ma quali sono i disturbi più comuni ed esistono validi rimedi ? Il sonno diventa più superficiale, frammentato e aumentano i risvegli notturni. Pensieri e preoccupazioni contribuiscono allo stato di veglia prolungato e all'impossibilità di riaddormentarsi. Altre volte si tratta di disturbi che possono dipendere dalle attività svolte durante la giornata, dall'alimentazione...

Clicca sulla rivista TENA info (qui a destra) per leggere tutto l'articolo.

SPORT CONTRO pigrizia e depressione

Una regolare attività fisica e una sana alimentazione contribuiscono a migliorare il nostro stato fisico e mentale anche nella terza età, quando spesso sedentarietà e pigrizia hanno invece il sopravvento. Attività leggere come il giardinaggio o il ballo sono ottime occasioni per bruciare energie e allontanare i rischi della depressione e della solitudine.

Cliccate sulla rivista TENA info (qui a destra) per leggere l'articolo.