Disabilità mentale

La persona che accudisco è fisicamente abile, ma a causa di un disturbo mentale non è in grado di prevenire questi "incidenti".

Cerca di mantenere la calma ed essere rassicurante

Se la persona che accudisci soffre di un disturbo mentale, ad esempio demenza o danni al sistema nervoso che le impedisce di riconoscere il segnale collegato alla minzione, il fatto di avere questi "incidenti" potrebbe essere molto angoscioso per lei. È importante sdrammatizzare la situazione facendo in modo che qualsiasi incidente venga risolto rapidamente, con calma e nel rispetto della sua dignità.

Fornisci una buona protezione per l'incontinenza

La protezione giusta per l'incontinenza permetterà di assorbire le perdite e contenere le feci e l'odore, in modo da non sporcare i vestiti della persona di cui ti prendi cura e di proteggere al contempo l'ambiente in cui vive e la sua dignità. I prodotti per l'incontinenza sono disponibili in diverse misure e gradi di assorbenza, sia per gli uomini che per le donne. Visita l'Area prodotti per maggiori informazioni sui prodotti per l'incontinenza.

Assunzione di liquidi

La persona che accudisci potrebbe essere tentata di bere meno, ma questo provoca una maggiore concentrazione dell'urina, con gravi conseguenze sulla vescica che tende a diventare iperattiva. Incoraggiala a bere normalmente in base al naturale stimolo della sete. Come puoi immaginare, il bere in eccesso aumenta comunque lo stimolo minzionale, pertanto cerca di mantenere un sano equilibrio.

Alcune bevande hanno un effetto diuretico

Naturalmente non è tua intenzione eliminare i piaceri della persona che accudisci, ma sappi che la caffeina, l'alcol e le bevande gassate hanno effetti diuretici e potrebbero aumentare il bisogno di urinare.

Andare regolarmente in bagno consentirà di ridurre il numero degli incidenti

Se la persona che curi si dimentica di andare in bagno, prova a ricordarglielo regolarmente nel corso della giornata e sempre prima di coricarsi. A seconda del suo stato mentale, potresti dover accompagnarla al bagno, nel qual caso è bene farle indossare abiti facili da togliere, come ampie gonne o pantaloni con elastico in vita.

Per il cambio e l'igiene

La persona che accudisci potrebbe accorgersi di avere avuto delle perdite e potrebbe essere in grado di cambiarsi da sola, oppure potrebbe aver bisogno di una mano. In entrambi i casi, assicurati che i prodotti di protezione di ricambio siano a portata di mano nel bagno e che sia disponibile un cestino con coperchio in cui gettare i prodotti usati. I pantaloni con apertura a strappo sui lati contribuiscono a velocizzare il cambio, mentre le salviettine umidificate rimangono più morbide sulla cute, rispetto alla normale carta igienica.

Protezione della cute

L'urina può irritare la cute che, nel caso delle persone anziane, è particolarmente sensibile. I prodotti protettivi ad alta assorbenza in grado di raccogliere velocemente l'urina in modo che non venga a contatto con la pelle, anche quando la persona è seduta, consentiranno di ridurre il rischio di irritazioni cutanee.

Stabilisci una routine per te e la persona cara

Le persone con scarsa memoria o con disturbi mentali tendono a sentirsi più sicure quando seguono una routine e questo può aiutare a ridurre gli incidenti, soprattutto per coloro che riescono talvolta ad andare in bagno da soli. È importante fissare una routine relativamente ai pasti, le visite al bagno, il riposo e le attività di svago, come passeggiare o guardare la televisione. Anche tu dovresti ritagliare un po' di tempo per te, ad esempio quando la persona che accudisci si abitua ai tempi in cui è suddivisa la sua giornata (quando rimane da sola, se possibile), oppure se rimane con un'altra persona che si prende cura di lei di tanto in tanto. Anche se la persona di cui ti prendi cura riesce a fare poche attività durante il giorno, una routine fissa potrebbe aiutarla a ridurre gli incidenti.

Cerca aiuto tra le associazioni locali o gli istituti benefici

Magari esistono già dei centri di assistenza diurni per adulti o associazioni sanitarie nella tua zona. In questo caso, potrebbero accogliere la persona che accudisci per qualche ora, in modo che tu possa prenderti una pausa. Un altro vantaggio di queste associazioni è la possibilità per la persona che curi di socializzare con altri ospiti. Molte di queste associazioni offrono il trasporto e organizzano attività di gruppo come gite in giornata o merende. Potrebbero anche fornire servizi di "pasti a domicilio".