You seem to be located in <country>

Go to your TENA market site for local information.

Lingua
DE | FR | IT |

Tipi e cause

Le perdite urinarie e l’incontinenza possono dipendere da numerosi fattori. Sapere quale tipo di perdite urinarie corrisponde al tuo caso e quale ne è la causa può aiutarti a individuare il trattamento adatto a te.
Tipi e cause dell’incontinenza e delle perdite urinarie

Non sei solo

Le perdite urinarie interessano 1 uomo su 4, e pertanto sono un problema molto frequente. Naturalmente, queste variano da un individuo all’altro, ma qualsiasi sia il tuo problema, da poche gocce occasionali fino a perdite più abbondanti, può rassicurarti sapere che esistono delle soluzioni per aiutarti a tenere sotto controllo le perdite urinarie.

*Secondo un’indagine condotta da SCA nel 2012, su uomini di più di 40 anni in USA, Regno Unito, Germania, Italia, Russia e Messico. Dati archiviati non pubblicati.

Testimonianze

Sapere che non sono solo mi ha fatto sentire sollevato.

John
53

Qual è la causa delle perdite urinarie?

Perché il sistema urinario funzioni bene, il cervello, i muscoli e i nervi devono lavorare insieme per trattenere l’urina nella vescica e rilasciarla solo al momento opportuno. Tuttavia alcuni fattori possono interferire con questo processo.

Cause frequenti delle perdite urinarie:

  • Alcuni farmaci, come i diuretici, possono aumentare il rischio di perdite urinarie.
  • Infezione delle vie urinarie.
  • Temporaneo indebolimento dei muscoli a seguito di un intervento alla prostata.
  • Alterazioni nelle dimensioni della prostata, per esempio una prostata ingrossata che può ostruire il passaggio dell’urina.
  • Il sovrappeso può determinare una pressione eccessiva sui muscoli addominali e pelvici, favorendo le perdite urinarie.
  • Diabete o malattie neurodegenerative (ad esempio, il morbo di Alzheimer).

Le cause delle perdite urinarie sono quindi attribuibili a un gran numero di fattori. Pertanto è importante effettuare un’attenta valutazione di ogni particolare situazione per scegliere il miglior trattamento. In altri termini, è importante rivolgersi al proprio medico per una diagnosi mirata.

Tipi più comuni

Incontinenza da urgenza

Nota anche come “vescica iperattiva”, è il tipo di incontinenza più diffuso tra gli uomini. Si avverte improvvisamente il bisogno di urinare, ma non si riesce a trattenersi fino al bagno. Si potrebbe sentire il bisogno di urinare più frequentemente rispetto alle consuete 4-8 volte al giorno e spesso anche di notte. Il problema normalmente è dovuto a una prostata ingrossata o ai postumi di un intervento chirurgico alla prostata.

Incontinenza da sforzo

Si verifica quando si tossisce, starnutisce, ride o quando si solleva un peso. È più comune negli uomini in seguito a un intervento chirurgico alla prostata.

Gocciolamento

Consiste nella perdita di alcune gocce al termine della minzione, anche dopo aver “aspettato e scosso”. Esistono due tipi di gocciolamento, il gocciolamento post-minzione e il gocciolamento terminale. Si verifica perché la vescica non si svuota completamente durante la minzione e l’urina si accumula nel condotto proveniente dalla vescica. Una causa frequente di questo problema è la prostata ingrossata o l’indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico.

Incontinenza da rigurgito

Consiste nel flusso costante o intermittente di urina. Di solito è dovuta a qualcosa che ostacola il flusso, determinando fuoriuscite dalla vescica e quindi perdite.